Project Management: come lavorare per progetti in modo efficace

Di | 10 aprile 2017

-In ogni azienda si discute di progetti ma in poche si lavora davvero per progetti-

Nel linguaggio organizzativo, con il termine Project Management si intende una ricca serie di attività di back office e front office, svolte tipicamente da una figura dedicata e specializzata detta Project Manager.

Project management

Il ruolo del Project Manager

I Project Manager ortodossi, che spesso hanno seguito onerosi percorsi certificati come quelli collegati al PMI® – Project Management Institute – sono esperti nel fare analisi preventive approfondite e nell’usare specifici software di rappresentazione progettuale. Soprattutto, però, sono in grado di far si che una serie di attività uniche e straordinarie generino i risultati attesi entro le scadenze previste.

In altri termini, i PM sono a conoscenza dei fondamenti teorico metodologici del Project Management e sono abili nel tradurli in azioni concrete che permettano di gestire complessivamente un team di esperti tecnici verso:

  • Il contenuto del progetto e le sue performance
  • I tempi previsti ed eventuali scostamenti
  • I costi
  • I rischi

Acquisire le competenze strategiche del Project Management

Si tratta certamente di competenze articolate, necessarie per la gestione di progetti complessi. Acquisirle può richiedere lunghi training, affiancamenti a professionisti senior, momenti di supervisione.

Per predisporre e guidare progetti più semplici, d’altra parte, possono bastare strumenti di base. In ogni caso resta comunque fondamentale la giusta forma mentis.

Essere un PM davvero performante richiede infatti non solo di maneggiare WBS, Gantt e Pert ma anche e soprattutto di creare un team in grado di performare nel riconoscimento delle reciproche specificità.

L’importanza delle soft skills

Il responsabile di un progetto, quale che sia la sua ampiezza, deve riuscire a trasformare l’operato di molti singoli in una serie di comportamenti integrati. Ottenere questa non banale condizione, necessaria per raggiungere gli obiettivi tecnici, richiede di agire rispettando alcuni principi di base:

  • Portare rispetto per tutti gli attori del progetto, stakeholder e professional
  • Ascoltare attivamente qualsiasi interlocutore
  • Essere chiari nella definizione delle proprie ed altrui responsabilità
  • Promuovere responsabilità

Questi comportamenti, oltre che eticamente costruttivi, favoriscono lo sviluppo dell’autorevolezza, intesa come la capacità di influenzare pur senza potere gerarchico formale.

L’area Cegos dedicata al Project Management offre corsi di formazione finalizzati allo sviluppo di competenze sia specifiche che trasversali, nonché a un’adeguata preparazione alle certificazioni PMI-ACP® (Agile Certified Practitioner) e PMP® (Project Management Professional), entrambe promosse dal PMI®.

Altri focus sullo stesso tema

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti