Team coaching: che benefici porta all’azienda?

 Team coaching: che benefici porta all’azienda?

Il ruolo del coach è in buona parte quello di incoraggiare il proprio team a riflettere sullo status di raggiungimento degli obiettivi, sui propri punti di forza e sulle aree di miglioramento. Da queste riflessioni si possono poi trarre preziose informazioni sulle performance e sulle relazioni all’interno del team.  Secondo un recente sondaggio dell’Istituto di leadership e

Cegos

L’influenza del singolo su un gruppo creato per raggiungere il successo

 L’influenza del singolo su un gruppo creato per raggiungere il successo

Non molto tempo fa mi è capitato di assistere ad un evento in cui veniva mostrato un esperimento effettuato con 32 metronomi. Ammetto che non lo conoscevo, ma la metafora che lo paragonava alle dinamiche che si verificano all’interno di un team era lampante ed evidente. 32 metronomi erano stati posizionati su una superficie flessibile

federico omarini

Il mondo non cambia velocemente, accelera

 Il mondo non cambia velocemente, accelera

La realtà è che il futuro non è più un tema di fantascienza. Oggi ci stiamo muovendo a un ritmo sempre più veloce e incalzante verso un mondo digitale iperconnesso, robotizzato e digitale, dove prevalgono l’immediatezza e la sovra-informazione, condivise a una velocità vertiginosa da sei miliardi di persone in un pianeta che già pianifica la vita

Cegos

La paura (e il coraggio) del manager

 La paura (e il coraggio) del manager

Talvolta confusi con Superman o Wonder Woman, eroi o amazzoni, i manager in realtà provano emozioni. Attenzione: non solo quelle considerate ormai un must, come entusiasmo, positività, addirittura felicità. I manager provano anche paura. Nelle sue più svariate forme, dal timore al terrore. Thorschlusspanik o spavento. Avere paura è un’emozione umana fondamentale, primaria. Già Darwin scriveva

Chiara Barbieri

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti