Emanuele Castellani

Emanuele Castellani

Emanuele è entrato a far parte del Gruppo Cegos nel 2011 ed è oggi membro dell’International Group Committee di Cegos SA, CEO di Cegos Italy e Cegos Apac. La sua carriera è iniziata nel gruppo Adecco nel 2000 e è continuata in ADP nel 2009, aprendo la sua esperienza nel settore delle risorse umane.

Ha trascorso la sua vita professionale costruendo organizzazioni di successo, start-up e trovando nuovi modelli di business. Negli ultimi 20 anni ha lavorato con le principali multinazionali delle risorse umane ed è nota la sua esperienza negli ambiti di recruiting, amministrazione del personale e formazione.
Emanuele è particolarmente appassionato ed esperto di temi legati al Talento.

Trattando della trasformazione in atto a livello globale afferma:
“Le persone non hanno mai completamente soddisfatto il proprio desiderio di progredire poiché questo fa parte della natura umana. L’apprendimento continuo, potenziato dall’apprendimento digitale integrato al face-to-face tradizionale, sta diventando più una necessità che un bisogno. Le competenze invecchiano molto rapidamente e il tempo per colmare il gap è diventato troppo breve”.

Nella sua attuale posizione, sostiene e incoraggia il ruolo del digitale in ambito Learning & Development, nonché l’importanza dell’apprendimento continuo.

Emanuele è autore di due libri, a cura dell’editore italiano Franco Angeli – “Specchio, Specchio delle mie brame, qual è il lavoro migliore del reame” (2014) e “Golf Experience, Il manager e la persona: i 7 passi verso una #ConsapevoleEvoluzione” (2015). Entrambi i libri ruotano attorno allo sviluppo personale; il primo incentrato sull’occupabilità e sulla capacità di sopravvivere nel mercato del lavoro, il secondo, metaforicamente basato sul golf, sulla condivisione delle sue idee rispetto a comportamenti manageriali specifici.

Cura anche articoli per “Il Blog di Management”, “Il Blog di Sviluppo Personale” e “Il Blog di HR” ed è molto attivo sui suoi profili social.

Interculturalità, comunicazione e feedback: la “questione Dolce&Gabbana” in Cina

 Interculturalità, comunicazione e feedback: la “questione Dolce&Gabbana” in Cina

Read the article in English Adoro viaggiare per piacere e, da quando rivesto questo nuovo ruolo, per lavoro. Nei miei viaggi visito regolarmente l’Asia, principalmente la città di Singapore, ma anche Hong Kong, Jakarta, Kuala Lumpur, Manila e molte altre. Una delle prime cose che ho appreso dai miei viaggi riguarda l’Intercultura. Ricordo molto bene

Emanuele Castellani

Su cosa puntare in materia d’innovazione

 Su cosa puntare in materia d’innovazione

La svolta digitale degli ultimi anni ha preso il sopravvento su tanti altri driver di sviluppo o innovazione, al punto da portare all’identificazione univoca dell’una con l’altra. Un po’ come quando si chiamavano le magliette con il colletto a polo, con il nome di quella celebre marca francese con il coccodrillo, oppure quando si identificano

Emanuele Castellani

Digital Transformation e Business Trasformation

 Digital Transformation e Business Trasformation

Luca P. è CEO della Filiale italiana in una multinazionale operante nel settore della logistica; si domanda spesso, sia rispetto al mercato italiano, sia a quello internazionale, se la sua azienda stia affrontando la sfida della Digital transformation e quali siano le implicazioni di Business che questa potrà avere. Digital Transformation e Business Transformation, in

Emanuele Castellani

Change management operativo e risultati di breve periodo

 Change management operativo e risultati di breve periodo

Paolo D. è il nuovo manager del Servizio Clienti in un’azienda operante nel settore dei beni di consumo. Il Dipartimento occupa una decina di operatori. La sua nuova sfida lo ha completamente assorbito perché si subito reso conto che gli obiettivi di medio periodo saranno raggiungibili solo con una radicale e repentina inversione di rotta

Emanuele Castellani

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti