Chiara Barbieri

Chiara Barbieri

Consulente e formatrice senior, guida le organizzazioni clienti nell’implementazione di corsi e percorsi di performance improvement. Specializzata nelle aree di Leadership, Productivity, Trust e Customer Loyalty, segue lo sviluppo e l’adattamento per l’Italia delle soluzioni FranklinCovey.

Essere manager ai tempi dello smart working: istruzioni per l’uso

 Essere manager ai tempi dello smart working: istruzioni per l’uso

Benvenuto nell’era del panico da non controllo. Lo smart working, infatti, causa in alcuni manager e team leader un’ansia difficilmente gestibile. “Cosa starà facendo? Perché non mi risponde dopo il terzo squillo? Gli ho detto che deve sempre avere la chat accesa…” e via discorrendo. Parliamoci chiaro: solitamente tutto questo non scatta nel momento in

Chiara Barbieri

I 3 modi migliori per distruggere lentamente e inesorabilmente la tua reputazione di leader

 I 3 modi migliori per distruggere lentamente e inesorabilmente la tua reputazione di leader

Una delle più celebri frasi di Warren Buffet dice: Ci vogliono 20 anni per costruire una reputazione e cinque minuti per rovinarla. Se ci pensate, farete le cose in modo diverso. Ci sono infatti alcuni accadimenti che portano a una distruzione repentina e rovinosa. Altri comportamenti sono invece più sottili, scavano nella relazione dall’interno, ma

Chiara Barbieri

I classici errori dei colloqui 1:1

 I classici errori dei colloqui 1:1

Sia per i giovani manager, sia per i più esperti, il colloquio 1:1 tra manager e collaboratore è un momento importante, che va gestito senza errori. Vediamo perché attraverso un elenco degli errori più comuni. Fare un colloquio 1:1 solo quando ci sono problemi Vuoi rappresentare lo stereotipo del cattivo manager che dà attenzione al

Chiara Barbieri

Pensare “vinco-vinci”: buonismo o vera leadership?

 Pensare “vinco-vinci”: buonismo o vera leadership?

In un mondo ipercompetitivo, il Think win-win – pensa vinco vinci – che Stephen R.Covey individua come 7 abitudini delle persone davvero efficaci potrebbe a prima vista sembrare in realtà il claim dei perdenti, dei “buonisti”, degli illusi. Dopotutto, quante persone “di successo” sembrano incarnare questa abitudine? Non è forse vero che è più facile

Chiara Barbieri

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti