Alessandro Reati

Alessandro Reati

Psicologo del lavoro e consulente direzionale certificato CMC-ICMCI, da oltre 25 anni si occupa di consulenza, formazione e coaching, guidando programmi di cambiamento e sviluppo organizzativo presso aziende nazionali e multinazionali, associazioni e istituzioni.

Il focus dei suoi interventi è sulla valorizzazione delle risorse umane e della community professionale. Privilegia metodi di intervento partecipativi e basati sul coinvolgimento attivo.

A lungo professore a contratto presso diverse università, è autore di numerosi articoli pubblicati su riviste scientifico-professionali e blog divulgativi e coautore di una decina di volumi.

Coaching, mentoring, training: affinità e specificità

 Coaching, mentoring, training: affinità e specificità

Il manager che vuole sviluppare le proprie competenze come coach deve anche essere in grado di non confondere pratiche affini, quali il mentoring e il training, sia per obiettivo (aiutare le persone a sviluppare le proprie competenze), sia per tecniche (la comunicazione è lo strumento primario in tutt’e tre). Vediamo insieme i punti principali. Training

Alessandro Reati

Leadership: facciamo chiarezza

 Leadership: facciamo chiarezza

Il termine leadership piace, da sempre. È una connotazione positiva, generica quanto basta ad un uso polisemantico, rinforza l’autostima di chi ritiene di esserne portatore, è di facile uso giornalistico e propagandistico. La leadership nella psicologia È però importante ricordare che nell’ambito psicologico, l’area scientifica che si è occupata di definire e studiare il fenomeno

Alessandro Reati

Può un manager essere anche un coach?

 Può un manager essere anche un coach?

Il coaching può essere una pratica professionale ma saper essere un buon coach è anche una competenza essenziale per ogni manager, tutt’altro che semplice da acquisire e mettere in pratica. Non bastano le buone intenzioni, servono precise azioni. Per questo i manager e professional che supportano gli altri nel ricoprire un nuovo ruolo, come anche

Alessandro Reati

Il cambiamento tra fuggire nel passato e fantasticare sul futuro

 Il cambiamento tra fuggire nel passato e fantasticare sul futuro

L’organizzazione è un insieme di persone che, con varia dotazione di risorse, opera collettivamente per ottenere dei risultati. È sempre il risultato tra autorità ed autorevolezza, necessità e desiderio, limitazione e sviluppo. L’organizzazione non è mai qualcosa di assolutamente oggettiva: la soggettività, intesa come la percezione che le persone hanno dell’organizzazione stessa, è una componente

Alessandro Reati

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti