Creare fiducia sul posto di lavoro

Di | 27 luglio 2022

Le persone sicure di sé hanno le qualità, le capacità e l’intelligenza per avere successo anche nelle situazioni più difficili. Spesso affrontano le loro paure e sono propense a perseguire nuove sfide e obiettivi, anche se sembrano difficili. Le persone sicure di sé credono in se stesse e lo stesso fanno gli altri.

Avere fiducia in se stessi sul posto di lavoro è fondamentale per avere successo. Può rendere più motivati e ambiziosi, meno ansiosi e stressati, e più propensi a migliorare le proprie prestazioni, la propria crescita professionale e i rapporti di lavoro.

Questo articolo illustra le misure che si possono adottare per aumentare la fiducia in se stessi e sfruttarla sul posto di lavoro.

1) Frequentare corsi di formazione per lo sviluppo professionale

Sviluppare competenze relative al proprio lavoro può avere un impatto sulla propria fiducia in se stessi. Quando si aumenta il proprio livello di competenza o si sviluppa più a fondo un’abilità specifica, come l’apprendimento di un nuovo linguaggio di codifica se il proprio settore è l’informatica, si può migliorare il modo in cui si svolge il proprio ruolo e questo può avere un’influenza positiva sulla fiducia in se stessi.

Frequenta corsi di formazione per lo sviluppo professionale o per acquisire competenze. Ad esempio, puoi seguire un corso o un seminario di formazione per apprendere nuove strategie di Project Management.

2) Apprendere nuove competenze

Oltre a potenziare le competenze già acquisite, l’apprendimento di nuove competenze o il continuo perfezionamento hanno un impatto permanente sulla fiducia in se stessi. Esercitare il proprio sviluppo aiuta ad aumentare la fiducia in se stessi, permettendo di valutare le proprie capacità e la motivazione a sviluppare le proprie conoscenze. Quando acquisisci una nuova abilità, puoi applicarla nel tuo lavoro, aumentando la produttività, la capacità di organizzarsi e la capacità di affrontare nuovi compiti con maggiore sicurezza.

3) Vestirsi per il successo

Considera il tuo look professionale e migliora il tuo aspetto personale per adattarlo alle esigenze dell’ufficio. Ad esempio, il codice di abbigliamento potrebbe essere “business casual”, ma invece di indossare un jeans in denim, prova un paio di pantaloni casual.

Vestirsi in modo più professionale influisce sulla fiducia che si prova nello svolgere il proprio lavoro e nell’interagire con colleghi e superiori. Allo stesso modo, è bene evitare di vestirsi in modo casual per eventi importanti come conferenze, riunioni del consiglio di amministrazione o altre presentazioni, dove di solito ci si aspetta un abbigliamento formale da lavoro.

4) Uscire dalla propria zona di comfort

Uscire dalla propria zona di comfort può essere uno dei modi più efficaci per acquisire maggiore sicurezza nella propria carriera. Ad esempio, non ti è mai piaciuto fare presentazioni all’intero team di vendita e marketing. Per uscire dalla tua zona di comfort, potresti offrirti volontario per la prossima presentazione o per fare da co-conduttore insieme a un compagno di squadra.

Uscire dalla propria zona di comfort può anche presentare opportunità che altrimenti si sarebbero perse. Per esempio, andare avanti con la presentazione potrebbe presentare una nuova opportunità di avanzamento o di acquisizione di clienti che altrimenti sarebbe sfuggita se non si fosse usciti dalla propria zona di comfort.

5) Emulare i colleghi sicuri di sé

Trova qualcuno che sembra sicuro di sé nel proprio lavoro e osserva i suoi modi di fare e il modo in cui interagisce con gli altri. Puoi adottare alcune strategie che vedi applicare da questi nella propria carriera e che ti aiuteranno a sviluppare la tua fiducia in te stesso.

Osserva il modo in cui i tuoi colleghi si siedono o stanno in piedi ed emulalo adottando una postura simile che ti aiuti a proiettare assertività. Spesso lo sviluppo del linguaggio del corpo sul posto di lavoro può influenzare la fiducia in se stessi e, seguendo l’esempio dei colleghi con gesti e posture estroverse, si può iniziare ad essere più orgogliosi del proprio lavoro.

6) Concentrarsi sui propri punti di forza

Concentrarsi sui propri punti di forza aiuta ad aumentare la fiducia in se stessi perché richiede di misurare il proprio successo e le proprie capacità. I professionisti che si concentrano sul perfezionamento del proprio lavoro rischiano di concentrarsi troppo su piccoli passi falsi o errori piuttosto che sul successo complessivo nonostante questi dettagli minori. In questo caso, un modo per ridurre il problema è quello di stilare un elenco dei propri punti di forza e delle proprie capacità e un secondo elenco dei propri successi. Puoi rileggerli ogni mattina e in qualsiasi momento della giornata in cui hai bisogno di un’iniezione di fiducia.

7) Imparare dagli errori

Gli errori sono inevitabili quando si attuano piani di miglioramento e strategie di definizione degli obiettivi. È invece possibile esaminare i propri errori e imparare da essi. È difficile accettare un fallimento, ma il fallimento può influenzare il modo in cui applicherete le tue capacità nelle prove future.

Ad esempio, potresti aver formattato il codice di un software di inserimento dati in modo errato, ma invece di identificare l’errore e ripartire da zero, potresti esaminare dove hai inserito il codice difettoso e valutare se il tuo errore è stato una disattenzione o un codice specifico e difettoso.

8) Eliminare il linguaggio negativo

Se ti accorgerai di essere eccessivamente critico nei confronti di te stesso o di avere regolarmente dei dubbi su te stesso, prendi delle misure per cambiare questa mentalità. Metti in pratica tecniche di autoaffermazione, come concentrarsi su tutti i successi ottenuti nell’ultima settimana o scrivere su un diario quali sono le capacità professionali che più ammiri di te stesso.

Continua a valutare i miglioramenti positivi della tua carriera e continua a congratularti con te stesso quando porti a termine i progetti di lavoro in modo soddisfacente o quando superi le aspettative del tuo manager.

9) Fare domande

Non sapere tutto, sia che si tratti di un lavoro nuovo o di informazioni incomplete, può far sentire insicuri e portare a una mancanza di fiducia. Ma ricorda che, a prescindere dalla fase della carriera in cui ti trovi, non avrai mai tutte le risposte. Non essere timoroso nel fare domande, soprattutto quando ti senti incerto o insicuro. Piuttosto, armati delle informazioni necessarie per svolgere bene il tuo lavoro chiedendole.

Prendi l’abitudine di fare almeno una domanda durante le riunioni del team, le sessioni di pianificazione del progetto o le conferenze per chiarire qualsiasi informazione che altrimenti potrebbe risultare contorta.

10) Chiedere un feedback

Non aspettare che ti venga detto che il tuo lavoro non è buono o che brilla: chiedi un feedback durante il percorso. In questo modo si dimostra che si ha a cuore il proprio lavoro e che si vuole avere successo nel proprio lavoro. Inoltre, invece di chiederti ansiosamente cosa stai facendo di sbagliato, otterrai una migliore percezione delle tue prestazioni, dei tuoi punti di forza e delle tue aree di miglioramento.

Conclusione

Spero che questo articolo sia stato utile e istruttivo per capire la fiducia in se stessi sul posto di lavoro. È evidente che Henry Ford avesse in gran parte ragione: anche se la fiducia in se stessi non è necessaria per funzionare nel mondo, può fare la differenza tra l’arrangiarsi e il prosperare!

Altri focus sullo stesso tema

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti