Il mondo non cambia velocemente, accelera

Di | 31 ottobre 2019

La realtà è che il futuro non è più un tema di fantascienza. Oggi ci stiamo muovendo a un ritmo sempre più veloce e incalzante verso un mondo digitale iperconnesso, robotizzato e digitale, dove prevalgono l’immediatezza e la sovra-informazione, condivise a una velocità vertiginosa da sei miliardi di persone in un pianeta che già pianifica la vita su Marte.

business acceleration

Questa è esattamente l’idea alla base dell’ultimo libro di Peter Diamandis, scritto in collaborazione con Steven Kotler, dal titolo  Future is Faster than You Think: How Converging Technologies Are Transforming Business, Industries, and Our Lives “. Il co-fondatore e presidente della Singularity University ci guida in un mondo travolto dall’impatto delle tecnologie convergenti, le quali trasformano e rivoluzionano i modelli di business e ci proiettano “nel momento più straordinario della storia dell’essere umano”.

Viviamo quindi in un’era che ci dà accesso a conoscenze, capitali e network globali, in cui sfide e problemi nascondono altrettante opportunità. È compito di imprenditori e professionisti coglierle per trovare nuove idee e reinventare il proprio business.

Quali evoluzioni dovremo affrontare?

La velocità con cui il mondo sta cambiando va ben oltre le recenti innovazioni, come le nanotecnologie, le stampanti 3D, la realtà virtuale, le auto senza conducente, il machine learning o l’intelligenza artificiale. Parliamo di un’accelerazione che deriva dalla convergenza di tutte queste tecnologie assieme e ha già iniziato a influire direttamente sul modo in cui comunichiamo, lavoriamo, apprendiamo e alla fine viviamo.

Uno dei cambiamenti più evidenti, di cui già da tempo ne percepiamo l’impatto, è il modo in cui la tecnologia influenzerà i mestieri e cambierà il modo in cui agiremo come professionisti, manager e leader.

  • Come si evolverà l’introduzione dell’intelligenza artificiale nelle nostre routine lavorative?
  • Quali nuovi modelli organizzativi adotteremo? Come fare in modo che aiutino le aziende a rispondere alle necessità attuali?
  • Come accogliere il cambiamento attraverso azioni concrete e allineando il proprio mindset?
  • Come faremo a mantenere alti livelli di innovazione e differenziazione dei brand in un mercato saturo di informazioni?

Parliamo quindi di un’esigenza di accelerazione anche personale e professionale, necessaria a stare al passo con quella tecnologica e di business. Ciò si traduce con una urgenza di acquisizione di nuove competenze, sia riguardanti la conoscenza dei nuovi linguaggi utili a padroneggiare il cambiamento tecnologico, ma anche nell’apprendimento di quelle skills prettamente umane, che devono essere preparati non nei prossimi anni, ma ora!

Siamo pronti a ottimizzare i processi, guidare i team a livello globale, gestire le nostre emozioni, interagire con macchine e piattaforme intelligenti, negoziare attraverso strumenti digitali

Il futuro è già domani. E le organizzazioni che non si adattano, modernizzando strategie e modelli di business e scommettendo sull’aggiornamento e sviluppo delle competenze dei propri dipendenti, rischiano di scomparire.

Business Transformation Summit

Giovedì 31 ottobre al Business Transformation Summit 2019, evento Cegos dedicato al futuro e alla trasformazione del Business, ci siamo confrontati su questi argomenti, traendo insight e spunti di riflessione dagli interventi di professionisti e speaker internazionali esperti del settore.

Abbiamo visto come rendere il nostro business più agile, veloce e innovativo e come sfruttare al meglio le nuove opportunità offerte dallo sviluppo tecnologico e digitale. Abbiamo ragionato sull’impatto che l’accesso a innumerevoli quantità di informazioni può avere sul business e come evitare di perdere il focus.

Abbiamo condotto un’autovalutazione delle nostre organizzazioni per trovare il modello organizzativo più adatto alle necessità e al contesto, e abbiamo ricevuto consigli su come supportare e guidare i nostri collaboratori in un ambiente operativo sempre più rapido e mutevole.


Tratto dall’articolo originale di Catarina Correia.

Altri focus sullo stesso tema

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti