#1 Introduzione alla delega: definizione e benefici

Di | 18 marzo 2019

La prassi della delega è tra le più frantese nella quotidianità di molti manager. Il termine viene spesso usato per camuffare il concetto di assegnazione di obiettivi o, peggio, di comando.

delega

Questa distorsione rende inefficace la relazione tra manager e collaboratore, abbatte la produttività e, progressivamente, mina la fiducia e l’autorevolezza reciproca.

Non si tratta semplicemente di assegnare una attività da svolgere. Parliamo invece di trasferire ad un collaboratore, in maniera partecipata, parte del potere della propria posizione.

Se vogliamo sfruttare al meglio le potenzialità della vera delega dobbiamo comprenderne il senso, i vantaggi e essere attenti alla prassi.

Risultati di una delega efficace

Ecco cosa può produrre una delega manageriale ben gestita:

Per l’azienda

  • Dinamismo nelle relazioni di ruolo
  • Scoperta, valorizzazione e sviluppo di nuove capacità nelle persone
  • Motivazione delle persone e occasioni di apprendimento

Per il collaboratore

  • Senso di realizzazione
  • Percezione dell’incremento delle proprie capacità di apprendimento e sviluppo
  • Maggiore interesse nel lavoro
  • Orgoglio per l’accrescimento del proprio contributo

Per il responsabile

  • Miglioramento delle competenze ed abilità manageriali
  • Senso di utilità formativa
  • Nuovi metodi di svolgimento del lavoro

Delega: in cosa consiste?

Ma cosa significa gestire bene la delega? Significa attuare un passaggio di responsabilità lavorative ad un’altra persona.

Non si tratta di uno scarico direttivo di compiti da parte del delegante verso un soggetto in posizione gerarchicamente inferiore. Al contrario, è un trasferimento “pro tempore” della responsabilità, esito di un processo almeno in parte negoziale, nel quadro della responsabilità generale del delegante.

In questo senso tale processo comporta diverse declinazioni dell’autorità: il soggetto delegante deve essere in una posizione organizzativa che gli permetta di avere autorità di delegare ad altri. Inoltre, il delegato deve occupare una posizione in cui vi sia compatibilità di competenza e profilo con la delega accettata.


Per saperne di più, leggi anche questo articolo oppure contattaci per sviluppare il tema nella tua azienda.

Per scoprire di più sul tema, consulta il programma del corso La delega e l'arte della responsabilizzazione

/5 - Voir tous les avis

Altri focus sullo stesso tema

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti