Mentoring Moderno

Di | 11 febbraio 2019

L’attuale situazione socio-economica è caratterizzata da continui cambiamenti in diversi ambiti, i quali inducono le organizzazioni a riformulare le proprie procedure e, di conseguenza, a stabilire nuovi criteri per definire obiettivi, piani d’azione, attività di follow-up e riconfigurazione di processi.

Gli specialisti dello sviluppo organizzativo si riferiscono a concetti come agilità e flessibilità per identificare le basi dello sviluppo di nuove strategie di business. Questa realtà è quindi il punto di partenza per la creazione e lo sviluppo di una nuova cultura della condivisione di informazioni e valori.

L’attività di Mentoring

In questo articolo di Pedro A. Corraliza parliamo di come questo scenario influenza anche l’attività di mentoring.

La volatilità dei fattori che, in passato, erano i denominatori comuni di tutti i progetti di successo, ha portato all’incorporazione di nuovi elementi nei sistemi di trasmissione del valore. Tali elementi possiedono caratteristiche di adattamento, lontane dalle strategie basate su fasi definite, e stabiliscono processi evolutivi in cui le fasi cessano di essere consecutive ma diventano incrementali.

Ovvero, la successione si identifica con l’inizio del processo, ma è la sua evoluzione a determinare se le fasi successive saranno consecutive o se necessiteranno di un adattamento al dinamismo dell’ambiente circostante, determinando quindi l’inizio di un nuovo processo.

Una nuova gestione dei progetti

Questo ambiente mutevole induce le organizzazioni a stabilire nuove alternative di gestione dei progetti. Al giorno d’oggi, è essenziale fornire strumenti che consentano di raggiungere una velocità di adattamento maggiore o uguale ai cambiamenti nell’ambiente. In caso contrario, i mentors lavorerebbero su un passato e un presente diversi, senza essere preparati per i bisogni futuri. Il progetto assumerebbe caratteristiche puramente formali, senza obiettivi reali da raggiungere.

Questa esigenza di riformulazione dinamica conferisce un carattere diverso ai programmi di mentoring. Concetti come diversità delle fonti, rete di mentors, multifunzionalità e digitalizzazione sono termini necessari in questo nuovo ambiente, pertanto le organizzazioni devono adattarsi, ma tenendo sempre presente che l’ambiente è altamente volatile.

Il riflesso di questa situazione è un nuovo metodo di lavoro, poiché l’importante è progettare un processo in grado di:

  • Rispondere alle esigenze future fornendo meccanismi per analizzare, elaborare ed esplorare nuove informazioni;
  • Integrare le informazioni nel processo di mentoring, definire nuovi obiettivi e adattare i KPI alla nuova realtà;
  • Selezionare nuove risorse specializzate in ciascuna delle nuove aree di sviluppo e definire le nuove regole di comunicazione e trasmissione di informazioni;
  • Stabilire nuove pietre miliari per la revisione, la valutazione e la riconfigurazione per garantire l’allineamento dei programmi con nuovi obiettivi aziendali.

Per adattare le pratiche di mentoring e management in un contesto in continua evoluzione, consulta i programmi dei nostri corsi:

 

 

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti