Distance Management: HR support

Di | 24 aprile 2018

Approfondiamo la tematica del Distance Management, già introdotta nell’articolo “I 7 passi per gestire un team a distanza“, analizzando quali sono le azioni che la funzione HR deve integrare alle proprie attività per supportare e favorire una gestione efficace dei team da remoto.

Lavorare a distanza è da tempo una realtà diffusa e lo sarà sempre più in futuro. Creare una comunità professionale che operi in mobilità costante, gestita in remoto e in grado di performare con costanza, è quindi una grande sfida. Per vincerla è necessario investire in particolare nelle fasi di avvio del nuovo modello.

Proprio per questo è necessario che la funzione risorse umane sia concretamente orientata verso azioni di supporto coerenti.

remote distance management

Ecco alcune attenzioni di base:

  1. Favorire una cultura organizzativa basata sulla fiducia e sul rispetto dei diversi tempi e luoghi di lavoro
  2. Diffondere una vision chiara e in grado di orientare l’operatività quotidiana
  3. Disegnare dei percorsi di carriera coerenti con le attuale dinamiche organizzative e di mercato
  4. Ricercare ed inserire persone proattive e professionalmente automotivate
  5. Predisporre per i nuovi collaboratori una induction intensa e in grado di avviare delle relazioni interpersonali di qualità
  6. Rendere friendly tutti gli aspetti operativi del distance working (disponibilità di devices e help desk, mobilità e viaggi, reporting)
  7. Educare tutti i lavoratori ad usare pienamente e correttamente le potenzialità dei nuovi devices
  8. Creare un sistema di valutazione delle prestazioni che sia coerente con le reali modalità di lavoro
  9. Formare i manager a mantenere rapporti frequenti e costruttivi con i propri collaboratori in remoto
  10. Non dimenticare di creare, ciclicamente, momenti di incontro collettivo presenziale

È importante ricordare che la comunicazione è il perno centrale del distance working. Deve essere frequente e trasparente ma, al contempo, bisogna evitare l’eccesso. In particolare è necessario contenere l’overpicking, inteso come la tendenza delle funzioni di sede verso la frequente richiesta di reporting il cui vantaggio per l’operatività quotidiana è scarso.

Praticare queste azioni permetterà di sviluppare esperienze concrete e di sentirsi sempre più una organizzazione.

 


 

Vuoi approfondire le tue conoscenze relative al Distance Management? Consulta il programma della virtual classroom “Remote management“ oppure contattaci per sviluppare questi temi in azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti