Tiziano Botteri

Tiziano Botteri

Si occupa di formazione e consulenza dalla fine degli anni ’80, attraverso esperienze dirette in azienda ha conosciuto e analizzato i principali driver che stanno alla base dell’azione d’impresa.

Nel tempo ha approfondito le diverse tematiche legate al comportamento organizzativo, alla gestione dei collaboratori, alle relazioni professionali e alla leadership nelle sue differenti accezioni. Su questi temi ha pubblicato articoli e libri per i principali editori del settore.

Dal 2003 svolge inoltre attività di coaching, nonché di training sui percorsi formativi FranklinCovey.
Cura personalmente i rapporti con i comitati direttivi di aziende con l’obiettivo di ridisegnare metodologie manageriali e tecniche di responsabilizzazione ai vari livelli aziendali e sviluppa progetti di trasformazione e cambiamento organizzativi ad ampio raggio.

Attualmente supervisiona competenze e metodi utili per la formazione Cegos e gestisce le relazioni con il pool di consulenti aziendali.

Dalla gestione del tempo alla tensione del tempo

 Dalla gestione del tempo alla tensione del tempo

Nell’articolo riguardante la procrastinazione, ho introdotto il tema dell’attualità applicativa della matrice di Eisenhower (Importante/Urgente). Qui non si vuole affatto metterne in dubbio l’utilissimo apporto che ha fornito negli ultimi decenni (e continua a fornire) nella gestione del tempo. C’è chi ha cercato anche di identificare le differenti generazioni che si sono succedute nell’affrontare questo

Tiziano Botteri

La procrastinazione: è proprio così dannosa?

 La procrastinazione: è proprio così dannosa?

La procrastinazione rappresenta quella tendenza a rimandare ciò che potrebbe essere fatto ora o a breve. Di solito non è ben vista perché associata alla pigrizia o ad una carenza di motivazione. Sarebbe meglio però non liquidarla in questo modo sbrigativo perché si tratta di un comportamento che ha la sua complessità. Se ci pensate

Tiziano Botteri

Le 6 Leggi del Management Digitale

 Le 6 Leggi del Management Digitale

La rivoluzione digitale – se così si può chiamare – sta ridisegnando nuovi confini per il ruolo del manager. Per evitare qualsiasi fraintendimento, potremmo definire il management digitale come un processo individuale o di team all’interno del quale vengono introdotte e utilizzate differenti tecnologie al servizio dell’efficacia collettiva (del proprio gruppo e, più in generale,

Tiziano Botteri

Il Management del silenzio

 Il Management del silenzio

In certe aziende il silenzio è d’oro. Una riorganizzazione, una dimissione, un errore: l’informazione non viene diffusa col rischio di alimentare la RSI (Radio Scarpa International…) e di generare i classici rumors. La preoccupazione di controllare la comunicazione in un contesto incerto e complesso può condurre alla scelta del silenzio. Ma le conseguenze di un’assenza

Tiziano Botteri

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti