Comunicazione manageriale efficace: comprendere e interagire con lo stile del proprio capo

Di | 29 marzo 2018

Dopo l’articolo dedicato alla gestione della relazione con il proprio capo, analizziamo ora il suo stile. Spesso i manager presentano stili personali, unici ed irripetibili; tuttavia, sono enucleabili delle tendenze generali.

Un approccio comunicativo per ogni stile manageriale

Quando pensate al vostro capo siete in grado di descrivere il suo stile? Farlo è importante per comprendere affinità e divergenze con il vostro e, conseguentemente, cercare di predisporre una comunicazione adeguata.

stili del capo

Ecco alcuni esempi:

Comunicare con un capo che tende alla direttività

  • Prendete l’iniziativa di fissare una riunione senza forzarlo.
  • Avanzate proposte valide.
  • Siate diretti, precisi e chiari per stimolare il capo.
  • Rispondete in modo diretto.
  • Affrontate il capo e fate in modo che ascolti o risponda.
  • Parlate con il capo da pari a pari.
  • Esprimete critiche costruttive.
  • Rispettate e tenete in considerazione la suscettibilità del capo senza cimentarvi in una lotta di potere.
  • Tenete in considerazione gli interessi del capo in una prospettiva “vinco – vinci”.
  • Dimostrate fiducia anche se il capo dà prova di cautela.
  • Dimostrate competenza facendo ricorso a fatti concreti e argomenti validi.
  • Rassicurate il capo circa il vostro possesso delle capacità necessarie e la vostra affidabilità.
  • Mettete il capo nelle condizioni di salvare la faccia.

Comunicare con un capo che tende alla persuasione

  • Svelate nuove prospettive e presentate nuovi metodi.
  • Sforzatevi di presentare lo scambio come produttivo e innovativo.
  • Ascoltate le esigenze e le preoccupazioni del capo.
  • Mostrate interesse e presentate con energia le vostre iniziative e proposte.
  • Arrivate direttamente e chiaramente al punto.
  • Mantenete un atteggiamento realistico e concentratevi sulle soluzioni pratiche.
  • Considerate la riunione come un’opportunità per creare alleanze costruttive.
  • Sappiate quando è il momento di smettere.

Comunicare con un capo collaborativo

  • Incoraggiate la qualità della relazione iniziando con il piede giusto.
  • Ascoltate e riconoscete le qualità del capo.
  • Considerate l’occasione come un momento per rilassarvi ed esprimervi liberamente.
  • Tenete ben distinto l’aspetto delle relazioni interpersonali da quello delle idee e capacità di ciascuno.
  • Presentate gli argomenti secondo gli interessi e le esigenze del capo.
  • Rilassatevi e utilizzate l’umorismo per facilitare la comunicazione.

Comunicare con un capo organizzativo

  • Rassicurate il capo fissando una riunione, sminuendo l’importanza della situazione e dimostrando che avete avuto anche voi esperienze simili in passato.
  • Specificate le misure di sicurezza previste e le fasi intermedie.
  • Mostrate un piano organizzato documentato da dati.
  • Iniziate la discussione fornendo informazioni e lasciando che il capo reagisca.
  • Chiedete l’opinione del capo su questioni specifiche.
  • Lasciate al capo il tempo per pensare.

Comunicare con un capo che tende a negoziare

  • Mostrate di apprezzare la flessibilità e la creatività del capo.
  • Mantenete un impianto comunicativo strutturato.
  • Concentratevi sull’argomento e sull’obiettivo.
  • Mettete a punto una procedura per regolare gli scambi di comunicazione con il capo.
  • Mantenete la stabilità nonostante tattiche diverse.
  • Siate rassicuranti in modo che il capo possa chiarire l’atteggiamento assunto.
  • Utilizzate l’umorismo.
  • Suggerite che venga redatto un rapporto sull’accordo raggiunto.
  • Mantenete la calma e un atteggiamento direttivo per controllare lo scambio.

 


 

Per altri consigli su come sviluppare una comunicazione manageriale efficace, vai agli articoli precedenti della collana:

Oppure visita il nostro catalogo corsi di formazione dedicato al tema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi la notifica sui nuovi post del Blog

Abilita JavaScript e Cookies nel brauser per iscriverti